Il passaggio che collega la stazione di Termini Imerese a piazza Crisone è ridotto a discarica IL REPORTAGE FOTO DI HIMERA WEB

Qualche anno fa il comune di Termini Imerese, avendo appreso che Trenitalia si apprestava a effettuare lavori di ammodernamento della locale stazione ferroviaria, propose a detta società di collegare la stazione all’ampio piazzale Crisone, che può ospitare un centinaio di auto.
Trenitalia si disse disponibile a condizione che il Comune contribuisse con una cifra largamente superiore ai centomila euro, per realizzare il collegamento ai binari. E così fu, anche nel presupposto che i numerosi pendolari avrebbero potuto disporre di adeguato luogo di sosta per i loro automezzi, alleggerendo il traffico nella piazza antistante il fabbricato della stazione.
Il collegamento consiste in un passaggio pedonale che costeggia un’area utilizzata da Trenitalia per deposito di materiale vario e che, però, è ormai divenuta una specie di discarica a cielo aperto.
Anche il passaggio pedonale lascia a desiderare, in quanto invaso da arbusti ed erbe infestanti, per non dire del rivestimento lapideo del muro da cui è venuta giù una parte del rivestimento.
Il personale che effettua le pulizie nella stazione, interpellato in proposito, ha fatto presente che la propria competenza si ferma al sottopassaggio e non anche al passaggio pedonale e all’area utilizzata quale deposito.