Termini Imerese, l’opposizione su nuovo assessore Messineo

“Cento giorni primo rimpasto. Messineo? Lo metteremo alla prova. Neppure il tempo di archiviare i primi cento giorni e si va subito di rimpasto.
Cento giorni da raccontare tra selfie, annunci e vacuità”. Con questa parole commentano i tre consiglieri comunali di opposizione Salvatore Di Lisi, Vincenzo Fasone e Claudio Merlino, la nomina del nuovo assessore al comune di Termini Imerese e aggiungono:  “Non cadiamo però nella trappola, non ci lasciamo distrarre e ingannare. Solo dopo cento giorni è inopportuno sostituire un assessore e ancor di più lo è se si tratta di un professionista come il dott. Nino Dispensa. Dispiace per l’assessore “dispensato” siamo certi che neppure lui avrebbe immaginato un trattamento simile. Siamo altrettanto certi che a queste condizioni non avrebbe accettato. I cittadini di Termini Imerese nel frattempo sono stati gabbati e dopo soli tre mesi non vedranno più un uomo della squadra di Giunta che hanno votato sin dal primo turno. Sul nuovo assessore Messineo per il momento non esprimiamo alcun commento. Lo metteremo alla prova”.