Nuova protesta degli interinali ex aziende Fiat Termini Imerese, interviene il sindaco

Si sono recati questa mattina presso la sede storica del comune di Termini Imerese per chiedere un intervento al sindaco gli interinali delle aziende dell’indotto ex Fiat: Bienne Sud, Termini 1, Consulting Service e Gi Group. Gli ex operai continuano a chiedere il pagamento della mobilità in deroga degli anni 2015 e 2016. La situazione per questi lavoratori è davvero drammatica: nonostante sia stata approvata loro la mobilità in deroga per due anni, ad oggi, non sono stati loro erogati gli ammortizzatori sociali.

Il sindaco Francesco Giunta ha ascoltato gli operai e si è subito attivato con gli uffici competenti per risolvere la problematica. Secondo quanto appreso, a seguito dell’intervento del primo cittadino, entro 15 giorni gli operai riceveranno gli ammortizzatori sociali, compresi gli arretrati. Si è trattato, dunque, di una pratica ferma per motivi burocratici tecnico- amministrativo.

“Ringraziamo il sindaco Giunta per averci accolto e per aver ascoltato le nostre istanze – hanno affermato gli ex interinali -, in particolar modo lo ringraziamo per essersi attivato subito e per essere riuscito a sbloccare una situazione che si protraeva dal 2015 con evidenti disagi per noi e per le nostre famiglie. Resta fermo che, se entro 20 giorni non riceveremo le spettanze dovute, chiederemo al sindaco di intervenire ancora e metteremo in campo iniziative di protesta”.