Termini Imerese, l’Advs dona al Comune un busto in memoria della termitana Chiaramonte

Si terrà il prossimo 31 ottobre, alle ore 16,00, nella chiesa Maria Santissima della Misericordia di Termini Imerese, annessa al museo civico “B. Romano”, con ingresso da via Mazzini, la cerimonia di scopertura del busto in bronzo in memoria della termitana Maria Chiaramonte. 
 
L’iniziativa è stata fortemente voluta dal presidente dell’Advs-Fidas di Termini Imerese, Pasquale Bova, con la collaborazione di Ignazio Pinelli (figlio di Aldo Pinelli, ex presidente regionale della Fidas Sicilia ed ex vice presidente nazionale. La vigente legge sulla donazione del sangue in Sicilia è stata da lui redatta), ed ha il patrocinio del Comune.
 
L’associazione donatori volontari di sangue per l’occasione ha commissionato all’artista Domenico Zora un busto in bronzo (vedi foto sotto), da posizionare con le altre opere, raffiguranti illustri termitani, già presenti nella sede storica del comune di Termini Imerese. 
 

La signora Maria Chiaramonte ha fondato prima a Palermo e poi a Termini Imerese l’associazione donatori volontari di sangue il 12 giugno 1983, con l’obiettivo di “aiutare la gente che soffre perché ad essa si possa dare dignità di vita”. Così  l’intuizione di Maria Chiaramonte (l’apertura di un centro fisso a Termini Imerese) si concretizzò nel 1994 con la costituzione dell’Advs di Termini Imerese come associazione autonoma e non più come sezione dell’Advs di Palermo. Da allora aprirono anche altre realtà nei comuni della provincia di Palermo.