Due novembre: al cimitero di Termini Imerese commemorazione dei defunti

Questa  mattina (2 novembre), alle ore 10, alla presenza delle autorità civili e militari e delle associazioni combattentistiche e d’arma, presso il cimitero comunale è stata celebrata da padre Antonio Todaro la Santa Messa in suffragio di tutti i defunti. Al termine è stata deposta una corona d’alloro al momento di Giovanni Meda e d’ Amedeo Tochon, rispettivamente maresciallo dei carabinieri e luogotenente di fanteria caduti il 5 gennaio 1870 nella lotta al brigantaggio. A seguire omaggio floreale al caporal maggiore capo scelto Roberto Coniglio, vittima del dovere, al caporal maggiore scelto Francesco Paolo Messineo, caduto in Afghanistan il 20 febbraio 2012. La giornata si è conclusa con una corona d’alloro deposta sulla tomba del piccolo Nicolò Crivici, figlio di esuli istriana ospitati a Termini Imerese nel campo profughi della ex caserma La Masa attuale sede di ufficio comunali. Hanno ringraziato tutti gli intervenuti il luogotenente Michele Galioto, presidente dell’associazione combattenti e reduci di Termini Imerese, il dott. Fabio Lo Bono, autore del libro “Popolo in fuga” che ha curato il restauro della lapide e la commemorazione del piccolo Nicolò Crivici, il Presidente del consiglio comunale Anna Amoroso ed il sindaco Francesco Giunta. Ecco alcune foto: