Anche a Termini Imerese è Black Friday, al via gli sconti e termitani in giro per fare shopping

Ci siamo! E’ ufficialmente finito il conto alla rovescia per l’evento più atteso dell’anno dagli amanti dello shopping: il Black Friday, ovvero il “venerdì nero”, un’unica data in cui prodotti di ogni genere vengono offerti, da negozi fisici e rivenditori virtuali (come Amazon, Ebay e GearBest), a prezzi notevolmente bassi rispetto a quelli di listino.  Anche a Termini Imerese è Black Friday ed oggi numerose persone sono in giro a fare shopping per approfittare degli sconti. 

Il Black Friday riguarda principalmente il settore dell’abbigliamento e dell’elettronica si è poi ampiamente diffuso in ogni angolo del mondo, spopolando principalmente fra i più giovani, figli del consumismo, i quali rappresentano la più grossa fetta di mercato per i sopracitati settori di vendita. Ultimamente, però, questa iniziativa di importazione estera si sta sempre più radicando nella nostra cultura ed è per questo che inizia a coinvolgere compratori di fasce d’età sempre più ampie.
L’enorme convenienza che gli acquirenti trovano durante questa giornata alimenta inevitabilmente la “febbre da acquisto compulsivo”, che a sua volta ingrossa le code all’interno dei punti vendita fisici e intasa i server dei negozi virtuali: un acquisto, cioè, fine a se stesso, effettuato d’istinto e non sulla base di una vera valutazione di necessità e che dunque aumenta gli sprechi e l’inquinamento ambientale in genere.

Il Black Friday è infatti considerato da molti detrattori come il giorno emblema dell’era consumista, in cui tutti acquistano di tutto, per il semplice gusto di spendere denaro e non perché ne hanno veramente bisogno. Alcune organizzazioni hanno perciò “istituito” una giornata alternativa, il “Green Friday”, che si basa invece sul rispetto dell’ambiente e sul consumo corretto, ponderato.
Al di là delle critiche, il Black Friday, se correttamente vissuto, è sicuramente un’occasione per tutti per comprare beni e servizi, che altrimenti richiederebbero un esborso maggiore, a prezzi minori consentendo così, soprattutto in questo periodo di crisi, di risparmiare.
Infine, il Black Friday da qualche anno a questa parte, principalmente su internet, viene seguito dal “Cyber Monday”, ovvero il lunedì (seguente) nel quale le offerte e la super convenienza  si concentra stavolta soltanto sui prodotti tecnologici.