Le ricette di Himera web: la tradizionale pasta con le sarde

Himera web, come ogni domenica, anche oggi ha deciso di proporvi un piatto ricco di sapori e di profumi prettamente mediterranei, stiamo parlando della regina dei “ mari e monti” : la pasta con le sarde. Quest’ultima viene preparata di solito dal mese di marzo fino al mese di  settembre perché è proprio in questo periodo che è possibile trovare le sarde fresche e il finocchio selvatico nei campi, sono proprio questi due elementi alla base di questo squisito piatto. Secondo la tradizione quest’ultimo fu inventato dal cuoco del generale Eufenio Da Messina durante la campagna araba nella zona di Siracusa. Il cuoco, trovandosi davanti a tantissimi soldati elaborò e creò un piatto con i prodotti che la natura gli offrì, fu così che unì il pesce riprodotto dalla sarde e i sapori della terra riprodotti dal finocchio selvatico e dai pinoli. Alla base di questo piatto, come abbiamo citato prima ci sono le sarde, il finocchio e la pasta. La Sarda, è un pesce azzurro che si trova nel mar mediterraneo, e inoltre fa parte del gruppo delle acciughe. Questo pesce, deve assolutamente essere fresco per la preparazione di questo piatto. Del finocchi selvatico, si utilizza la parte più tenera e verde. Himeraweb.i, qui sotto vi propone la ricetta della tradizionale pasta con le sarde:

Ingredienti :

500 gr di sarde
350 gr di bucatini
80 gr di cipolla dorata
180 gr di finocchio selvatico
25 gr di pinoli
30 gr di uvetta
5 acciughe sotto sale
50gr di olio extravergine d’oliva
70gr di acqua per stemperare
Pepe nero q.b
Sale fino q.b

Per la panura :

10gr di olioextravergine d’oliva
30gr di pangrattato

Preparazione :

1.

Per preparare questo piatto, come prima cosa dovete pulire le sarde. Pulirle è molto semplice : dovete staccargli la testa e aprirli a libro, facendo scorrere il dito tra le due parti. Dopo aver fatto ciò, levate delicatamente la lisca centrale staccandola, per fare ciò aiutatevi con l’acqua corrente, in modo da eliminare gli scarti e contemporaneamente pulite la polpa delle sarde. Dopodichè mettete le sarde precedentemente pulite all’interno di un piatto e lasciatele da parte, nel frattempo mettete in ammollo per una decina di minuti l’uvetta.

2.

Dopodichè tagliate finemente la cipolla e versatela con le acciughe e l’olio extravergine d’oliva all’interno di una padella. Lasciate cuocere a fuoco lento il tutto per circa 10 minuti, così da far appassire la cipolla e fare disciogliere le acciughe. Dopo qualche minuto aggiungete le sarde pulite

3.

Poi scolate e sciacquate l’uvetta e versatela nel tegame insieme ai pinoli, mescolate ancora e lasciate cuocere a fuoco lento ancora per altri 10 minuti

4.

Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e lasciatela bollire, inseguito aggiungete il finocchio selvatico e lasciatelo lessare

5.

Dopodichè strizzatelo (lasciando l’acqua di cottura da parte) e tritatelo finemente con un coltello e unitelo in padella, aggiungendo il sale e pepe e mescolate il tutto per amalgamare i sapori

6.

Prendete quindi la pasta e lessatela nell’acqua che avete tenuto da parte e in cui avete cotto il finocchietto, infine, cuocete i bucatini così assorbiranno tutto il sapore ed il profumo del finocchietto. E nel frattempo che la pasta cuoce tostate il pangrattato versandolo in una padella insieme a 10 g di olio. Mescolate spesso in modo da non bruciarlo e quando sarà ben dorato spegnete la fiamma.

7.

A questo punto la pasta dovrebbe essere cotta quindi scolatela al dente versandola nel tegame per una breve spadellata. Impiattate e guarnite con la panure.