Conosciamo i personaggi storici Termitani: Giuseppe La Masa

Conosciamo i personaggi storici Termitani: Giuseppe La Masa

Conosciamo i personaggi storici Termitani: Giuseppe La Masa

Oggi, giovedì 30 Novembre ricorre la nascita di uno dei personaggi storici termitani del diciannovesimo secolo, Giuseppe La masa, noi di Himeraweb.it abbiamo scelto di celebrare il 198 anniversario della sua nascita ripercorrendo brevemente la sua storia.

Nato il 30 Novembre del 1819 a Trabia, Giuseppe La Masa è da considerare Termitano sia per le sue origini della famiglia (la casa paterna era sita nel “Piano dei Bagni”), sia perchè, egli stesso, più volte si dichiarò tale.
Vivacissimo fin dall’adolescenza, trascorse un breve periodo nel seminario di Palermo, dove forse i familiari pensavano di ridimensionare il carattere. La sua vita fu imperniata sull’amore per la Patria e la Libertà e, anche se in tono minore e forse con un pizzico di fortuna in meno, può essere raffrontata a quella di Giuseppe Garibaldi.
Infatti, sin dal 1848, dopo essere stato tra i fautori della rivoluzione siciliana (è nota la sua coraggiosa, e quasi solitaria, iniziativa in Piazza della Fieravecchia a Palermo) ed avere rivestito l’incarico di Capo di Stato Maggiore dell’esercito siciliano, andò in esilio a Firenze, ove visse da vero e proprio spirito risorgimentale scrivendo numerose odi, canzoni ed opuscoli e da dove indirizzò un proclama ai fratelli italiani, agli inglesi, ai francesi, a Pio IX. Inoltre, prese parte alla prima guerra d’indipendenza in Lombardia, quale capo di un corpo di volontari inviato dal governo di Sicilia.
Amico del Crispi, fu più volte inviato in Sicilia, durante il periodo della restaurazione, per tenervi i contatti con i circoli liberali e per studiare sempre nuovi piani di sommosse e rivoluzioni.
Non appena Garibaldi organizzò la spedizione dei “Mille” fu tra i primissimi ad aderirvi ed ebbe il comando della IV Compagnia.
Nel corso della campagna di Sicilia, La Masa, indirizzò più volte proclami ai termitani per chiedere aiuti e rinforzi e la Città rispose sempre con la massima generosità, fino al punto di donare i “doccioni” in piombo dell’Acquedotto Romano, affinché diventassero proiettili per il nemico.
Con l’unità d’Italia entrò nell’Esercito regolare, raggiungendo il grado di Maggior Generale.
Fu il primo deputato della Circoscrizione di Termini Imerese al Parlamento Nazionale, ove sedette per tre legislature come rappresentate della sinistra liberale.
Giornalista e letterato, lasciò opere storiche risorgimentali.
Per il suo carattere focoso e un po’ guascone (come lo definì il Dumas) fu espresso osteggiato e denigrato dal Sirtori e dal Bixio, che lo chiamavano il Generale Enea.
Muore il 29 Marzo del 1881 a Roma e viene tumulato nella chieda di Bevilacqua, di proprietà della moglie, duchessa Felicita. Quest’ultima legherà ai propri esecutori testamentari la realizzazione del monumento marmoreo esistente a Piazza Duomo.

 

Si ringrazia Enzo Giunta per averci permesso di utilizzare le informazioni tratte dal suo libro “Profili di Termitani Illustri, meno illustri e misconosciuti”

Related Posts

Tavolo al Mise per Blutec, scoppia la polemica: le senatrici termitane replicano agli attacchi del Pd

Commenti disabilitati su Tavolo al Mise per Blutec, scoppia la polemica: le senatrici termitane replicano agli attacchi del Pd

Termini Imerese: ossa di animali abbandonate di fronte la caserma dei vigili del fuoco

Commenti disabilitati su Termini Imerese: ossa di animali abbandonate di fronte la caserma dei vigili del fuoco

Le ricette di Himera Web : vellutata di castagne alla Valdostana con Bimby

Commenti disabilitati su Le ricette di Himera Web : vellutata di castagne alla Valdostana con Bimby

Visita guidata alla Grotta grande sulla Rocca di Cefalù

Commenti disabilitati su Visita guidata alla Grotta grande sulla Rocca di Cefalù

Entrano in piena notte in casa: a salvare lo chef Natale Giunta non è stato il servizio di protezione, ma i suoi cani

Commenti disabilitati su Entrano in piena notte in casa: a salvare lo chef Natale Giunta non è stato il servizio di protezione, ma i suoi cani

Viaggio in Canada: assolto l’ex presidente dell’Ente Parco Madonie Angelo Pizzuto

Commenti disabilitati su Viaggio in Canada: assolto l’ex presidente dell’Ente Parco Madonie Angelo Pizzuto

ULTIMA ORA. Incidente in via Stesicoro

Commenti disabilitati su ULTIMA ORA. Incidente in via Stesicoro

Ex operai indotto Fiat, assemblea fuori dai cancelli dello stabilimento

Commenti disabilitati su Ex operai indotto Fiat, assemblea fuori dai cancelli dello stabilimento

Amaromio – Il nuovo cocktail del Blu presentato in esclusiva per Himeraweb

Commenti disabilitati su Amaromio – Il nuovo cocktail del Blu presentato in esclusiva per Himeraweb

Anche le composizioni di fiori del termitano Raffaele Tararà adorneranno l’altare del Papa a Palermo

Commenti disabilitati su Anche le composizioni di fiori del termitano Raffaele Tararà adorneranno l’altare del Papa a Palermo

La mostra fotografica del libro “Popolo in fuga” del termitano Lo Bono a Villa Pajno, residenza del Prefetto di Palermo

Commenti disabilitati su La mostra fotografica del libro “Popolo in fuga” del termitano Lo Bono a Villa Pajno, residenza del Prefetto di Palermo

In distribuzione “Poe…tour”, una guida turistica della città di Termini Imerese

Commenti disabilitati su In distribuzione “Poe…tour”, una guida turistica della città di Termini Imerese