Al via a Casteldaccia il “Premio legalità”, presenti anche “Le iene”. L’iniziativa è dell’imprenditore Calì

 

Oggi (19 dicembre)alle ore 16.30 presso la sala consiliare del comune di Casteldaccia avrà luogo la cerimonia in cui verrà conferito il “Premio legalità”, che vedrà protagonisti gli alunni delle scuole di Altavilla Milicia e Casteldaccia; il valore di ogni premio sarà di euro 500 ed ogni scuola avrà un premiato. L’iniziativa promossa dall’imprenditore Gianluca Calì è stata accolta con entusiasmo dalle direzioni didattiche con la collaborazione dei rispettivi Sindaci. 

Le parole di Calì

“Poniamo l’attenzione sulla legalità e sulla condivisione dei valori che quest’ultima deve trasmettere, soprattutto con il rispetto delle regole”, dichiara Calì, che, con ferma autorevolezza, dice da sempre no al pizzo e alla mafia. Con questo premio vuole rilanciare il messaggio, affidando alle nuove generazioni il compito di sensibilizzazione civica e premiando gli studenti più meritevoli con il riconoscimento del valore in modo molto simbolico oltre che economico.

Il tema svolto dai ragazzi delle scuole del comprensorio ha come tema, neanche a dirlo , la Legalità

Le aziende e la legalità

La Calicar e la Calcestruzzi S.I. Casteldaccia con l’attribuzione dei relativi premi ai ragazzi, in seno all’iniziativa, hanno contribuito a tutelare e promuovere il senso della legalità dichiarando espressamente, con sempre maggior forza, la lotta al pizzo e garantendo una pronta mobilitazione per l’educazione civica.

A tal proposito, si evidenzia l’ennesima partecipazione attiva dell’imprenditore Calì, che con la propria azione ed il proprio lavoro di alto spessore sociale, culturale ed imprenditoriale continua nella sua missione finalizzata a rendere la base del tessuto sociale, costituita proprio dai ragazzi, impermeabile agli interessi delinquenziali.

Presenti anche “Le Iene”

L’evento sarà presentato da un inviato della nota trasmissione di Italia 1 “Le Iene” , che utilizzerà il proprio casche di € 500,00 per donarlo a 2 studenti tra i presenti, estratti a sorte, con lo stesso principio del premio , cioè per l’acquisto di materiale didattico (libri, computer o strumenti musicali)

Saranno presenti le autorità civile e militari del territorio.