Le ricette di Himeraweb : il cotechino con lenticchie per l’ultimo dell’anno

Mancano poche ore a capodanno ed è arrivata l’ora di pensare al menù per l’evento più atteso dell’anno, il cenone di San Silvesto, dove le tradizioni culinarie  si trasformano in piatti sfiziosi e dolci saporiti. Noi di Himeraweb, per questa occasione abbiamo deciso di proporvi il cotechino con lenticchie.

Le origini

Il cotechino, probabilmente di origine friulano, era un piatto povero mangiato dai contadini, insieme alla zuppa di legumi. Anticamente questo piatto era preparato dai “ lardalori “ e “ salsicciari”. La prima citazione riguardo il cotechino risale al 1745  in un calmiere, ma la prima ricetta appare l’anno successivo. L’importanza di questo piatto, però, si deve al padre fondatore della cucina italiana, Pelligrino Artusi, il quale parla per la prima volta nella sua opera dal titolo “ la scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, del famoso cotechino fasciato. Deve il suo nome alla cotica (cotenna di maiale) e prende il nome in base ai posti in cui viene prodotto. Le lenticchie, di origine romana, simbolo di fortuna e prosperità,  vengono servite durante il cenone di San Silvestro con il cotechino.

La ricetta di Himera Web

Ingredienti per il cotechino

  • 300gr di cotechino
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota media

Ingredienti per le lenticchie

  • 300gr di lenticchie secche
  • 35gr di olio extra vergine d’oliva
  • 2 rametti di rosmarino
  • 500gr di brodo vegetale
  • 1 carota media
  • 1 scalogno
  • 1 cipolla media
  • 3 foglie di alloro
  • 1 costa di sedano

Preparazione

1) Per preparare il cotechino con le lenticchie, iniziate con le lenticchie : mettetele in un’ampia ciotola e riempitela di acqua, fino a ricoprirle abbondantemente . Lasciatele in ammollo per 2 ore cambiando l’acqua un paio di volte, in modo che si ammorbidiscano bene . Passate le due ore, scolate bene i legumi e teneteli da parte .
2) Procedete ora con la cottura del cotechino. Ponete l’insaccato in un ampio tegame e ricopritelo con l’acqua, aggiungendo poi il cambo del sedano e una carota tagliati a rondelle . Durante la cottura, infilzate il cotechino con uno stecchino in modo da permettere al grasso di fuoriuscire . Chiudete in tegame con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco medio per circa due ore .
3) Durante la cottura del cotechino potete proseguire con la cottura delle lenticchie. Sminuzzate la cipolla, la costa di sedano, la carota e lo scalogno per ottenere un mix che farete soffriggere in una padella già irrorata con l’olio . Mescolate con cura .
4) Aggiungete ora le lenticchie scolate accurtamente , assieme alle foglie di alloro e al rosmarino . Versate poco alla volta il brodo vegetale , fino a coprire le lenticchie .
5) Lasciate che le lenticchie si insaporiscano e ultimino la cottura : ci vorranno circa 40 minuti. Una volta pronte, spegnete il fuoco. Quando il cotechino sarà cotto, scolatelo e privatelo della pelle per poterlo affettare. Ponetelo su un tagliere e affettatelo in fette spesse circa 1 cm . Impiattate le lenticchie e adagiatevi sopra il cotechino ben caldo . Il vostro cotechino con lenticchie è pronto per essere servito.