Dal salotto di Himeraweb.it: l’intervista alla bartender Marcella May

Si è svolta lo scorso martedì 30 gennaio l’intervista nel “Salotto di Himeraweb.it“, alla bartender Marcella May.
Conosciuta dai nostri lettori per la sua rubrica “I cocktail di Marcella”, abbiamo trascorso un pò di tempo con lei e ci ha raccontato come è nata questa sua passione, ma non solo.
Per scoprire di più, vi consigliamo di guardare e ascoltare il video sotto proprosto.

Passione, hobby e infine lavoro

La passione per quello che è il mondo dei drink, per Marcella May, è nata prettamente come un hobby.
“È nato tutto per gioco, seguendo tanti altri barman e barlady, ma era già una cosa che mi appassionava. Con il tempo, inserendomi all’interno di varie attività, che mi hanno dato la possibilità di crescere professionalmente e di perfezionare quello che, in realtà, oggi so fare – racconta Marcella -. Nella vita basta mettersi in gioco, avere coraggio e molta fantasia. Oltre che il sorriso sempre sulle labbra“.

La fantasia, ingrediente principale per molti cocktail

È la fantasia l’ingrediente principale di ogni cockail preparato da Marcella May, perché infondo si sa, anche gli ingredienti più banali, se ben accostati, sono in grado di creare qualcosa di unico e una sinergia perfetta.
Nel corso della rubrica “I cocktail di Marcella” abbiamo avuto modo di conoscere molte sue creazioni. Partendo da “Amaromio“, un tripudio di amaretti, panna, amaretto di Saronno e cacao.
Indimenticabile il suo “Margarita Affumicato“, il suo “Rum Punch“, il “Long Island Iced Tea“, il meraviglioso “Madame Cassis“, il “Noir” e infine il suo speciale cocktail “Strega“.

Impossibile non citare però, il cocktail che l’ha portata a partecipare alla Campari Barman Competition, il suo “Isolano”.
Il cocktail è nato dall’ispirazione presa dalle emozioni, sensazioni, dalle idee e dai pensieri che le ha suscitato l’opera da lei scelta. Sono state proprio queste emozioni a portarla a superare le selezioni su 420 candidati.
“La Campari Barman Competition è una competizione non solo importante professionalmente, ma anche emotivamente”, ha concluso Marcella salutando tutti prima della sua partenza.

La video intervista

.