Termini Imerese: la riserva naturale orientata del monte San Calogero all’attenzione del movimento politico #diventeràbellissima

Il consigliere comunale di #diventeràbellissima, Michele Galioto, ha scritto una lettera al sindaco ponendo l’attenzione sulla riserva naturale orientata del monte San Calogero. Il consigliere Galioto coadiuvato dall’ingegnere Mario Arrigo, componente del consiglio direttivo cittadino di #db, già dirigente della regione Sicilia ed esperto in materia, nei giorni scorsi invitati da alcuni residenti si sono recati sul posto, ove hanno constatato lo stato dei luoghi.

 “Una montagna negata” 

È una montagna negata –ha affermato il consigliere comunale Michele Galioto -. I frequenti roghi estivi ne compromettono l’ambiente naturale distruggendone la flora e la fauna. Ho proposto al sindaco Francesco Giunta iniziative importanti per la valorizzazione della riserva naturale orientata del monte San Calogero. In particolare ritengo che l’amministrazione comunale debba adottare in proposito i provvedimenti previsti ai sensi dell’art. 10 della legge 353/2000, inoltre deve rappresentare la situazione all’ente gestore della riserva (dipartimento dello sviluppo rurale e territoriale – ex azienda foreste demaniali della Regione Siciliana), affinché si adoperi per portare a termine gli adempimenti previsti. Infine, sensibilizzare il comando del corpo forestale affinché eserciti un attento controllo del territorio della riserva e consenta il libero passaggio delle strade esistenti. Solo così – conclude il consigliere comunale Michele Galiotopossiamo ritrovare quell’orgoglio di appartenenza del territorio della riserva alla nostra città e rilanciare la nostra Termini anche attraverso lo sviluppo del turismo naturalistico”.