Ismail, il ragazzo diventato modello ospite su Rai 3 a “Buongiorno regione Sicilia”

Pochi giorni fa vi avevamo parlato della storia di coraggio e di fortuna di Ismail, il ragazzo arrivato in Sicilia con un barcone e poi diventato modello per i grandi marchi. Lo scorso martedì 27 febbraio, Ismail insieme all’art director moda, Luca Lo Bosco e uno dei responsabili della “Casa di Ina”di Termini Imerese, Luca Villa, sono stati ospiti del telegiornale “Buongiorno regione Sicilia” di Rai 3, dove Ismail ha raccontato la sua storia.

La storia di Ismail raccontata su Rai 3

Bellezza ma anche portamento ed eleganza sono le parole chiave del successo di Ismail, diventato indossatore di marchi illustri dopo essere scappato dall’Africa per riscattarsi, per scoprire un mondo migliore.

Durante l’intervista Ismail oltre a raccontare il suo viaggio fino ad arrivare in Sicilia, tra povertà e miseria, ha raccontato della condizioni di povertà dell’Africa.

  Le parole di Ismail

“Da quando sono partito dal Gambia ho vissuto sempre in luoghi e zone pericolose. Dal Gambia fino in Italia sono passato da cinque stati- afferma Ismail  – più undici giorni passati nel deserto. Quando sono arrivato in Libia pensavo fossi arrivato in una città più tranquilla, ma invece ancora più pericolosa rispetto alle prime. In Libia ho lavorato un anno, ma è stato un anno difficile perché oltre ad avere sempre problemi, non accettavano immigrati e, quindi, ho dovuto smettere di lavorare. Un giorno mentre tornavo a casa mi hanno fermato, chiedendomi un documento di identità, ma non lo avevo e mi hanno arrestato per ben tre volte. L’ultima volta un bambino di 11 anni con la divisa mi ha accoltellato alle gambe. Scappato dalla prigione, una persona mi ha aiutato a farmi trovare un lavoro e con i soldi guadagnati ho preso un gommone che mi ha portato a Palermo, in Sicilia, dove sono stato accolto dalla comunità “Casa di Ina” che mi ha iscritto a scuola e così ho imparato l’italiano. Dopo aver preso la licenzia media, mi sono iscritto all’istituto alberghiero perchè amo cucinare. I mie amici – conclude Ismail– un giorno scherzando mi hanno suggerito di fare il modello, ma io non sapevo cosa fosse. Ho compreso di cosa si trattava solo quando ho conosciuto Luca Lo bosco, il quale mi sta aiutando molto in questo percorso”.