Sport e integrazione si uniscono a Termini Imerese: l’atleta pakistano della RCS Volley resterà in città

Si conclude positivamente la vicenda che nei giorni scorsi ha coinvolto il giovane atleta pakistano arrivato a Termini Imerese dopo un percorso personale  “burrascoso” e ben accolto dalla squadra RSC Volley Lab, con la quale ha stretto rapporti di amicizia e affetto sia con i compagni sia con il gruppo dirigente. Jawed Warrich, il nome del ragazzo che nel suo paese aveva praticato lo sport della pallavolo, qualche mese fa è stato accolto e inserito tra la rosa dei atleti del gruppo termitano, limitatamente ai settimanali allenamenti poiché ancora non è stato possibile per motivi burocratici tesserarlo come atleta della RCS Volley LAB.

I ragazzi della squadra hanno fatto a gara per fornirgli adeguato abbigliamento sportivo e tutto ciò di cui avava bisogno. 
Jawed è un ragazzo dolce ed educato, ha subito legato con tutti, dal presidente ai dirigenti, dai tecnici agli atleti.  Una settimana fa la brutta notizia:  con le lacrime agli occhi, Jawed ha comunicato che deve andare via perché assegnato ad altra struttura a Godrano.

Il racconto della RCS Volley Lab

“Siamo rimasti tutti male e non abbiamo digerito bene la cosa – raccontano dalla RCS Volley Lab -. In seno alla società ci siamo detti che dovevamo fare qualcosa per tentare di farlo rientrare a Termini. Nei giorni scorsi il presidente si è recato presso la struttura  dove era stato ospitato il ragazzo. La responsabile è stata felice di questa visita e ha subito manifestato anche il suo dispiacere per la vicenda, confermando quello che era stato il nostro giudizio sul nominativo. Il trasferimento di Jawed rientra in un provvedimento generale, non certo nominativo, motivato dal fatto che la struttura ospitava un quantitativo di ragazzi che risultava essere in soprannumero rispetto alle reali possibilità.
Così è stata interessata la Prefettura di Palermo e, anche se volte cose che sembrano difficili, si è riusciti nell’impresa di fare restare il città il giovane – hanno aggiunto dalla società termitana -.  Il Prefetto, ricevuta l’istanza, ha disposto subito il rientro di Jawed a Termini Imerese e questo pomeriggio il nostro caro ragazzo ed amico rientrerà nella struttura che lo ha visto ospite sino alla settimana scorsa.
Noi naturalmente siamo felicissimi di poter accogliere ancora una volta Jawed per il consueto allenamento del venerdì – hanno concluso -. La RCS Volley Lab ringrazia il Prefetto ed i suoi collaboratori e la signora responsabile della struttura di Termini Imerese per la realizzazione di questo sogno”.