Famiglia termitana sfrattata: arriva la proroga, hanno 20 giorni per trovare una nuova casa

Questa mattina, intorno alle ore 10, l’ufficiale giudiziario, accompagnato dalla padrona di casa e dalle forze dell’ordine, si è presentato a casa della famiglia termitana sfrattata.
Presenti, per sostenere la famiglia, alcuni soci della Banca del Tempo Himerense con il presidente dell’associazione, Liborio Galbo. Successivamente è arrivato anche l’assessore alle politiche sociali, Rosa Lo Bianco.

L’aiuto dell’associazione Banca del Tempo Himerense

L’incontro è avvenuto in un clima tranquillo, dove entrambe le parti hanno espresso le proprie ragioni e motivazioni. È corretto precisare che l’associazione Banca del Tempo Himerense in questi giorni si è spesa e sta continuando ad impegnarsi per trovare una soluzione al problema della famiglia. Da venerdì pomeriggio, infatti, il presidente Liborio Galbo, si è mobilitato in prima persona e, anche con l’ausilio del fondo cassa dell’associazione in accordo con tutti i soci, la Banca del Tempo Himerense ha pagato una quota per sbloccare la carta nella quale prossimamente arriverà la pensione del capo famiglia.

La proroga

Dopo circa un’ora l’ufficiale giudiziario, insieme alla padrona di casa e alle forze dell’ordine sono usciti dall’abitazione. Al momento, con la gentile concessione della padrona di casa è stato trovato un accordo che prevede la proroga di 20 giorni a partire da oggi. In questo lasso di tempo la famiglia dovrà trovare una nuova casa.