Athènee Palace, una perla sulla costa settentrionale della Sicilia: incontro con lo staff

Athènee Palace, una perla sulla costa settentrionale della Sicilia: incontro con lo staff

Athènee Palace, una perla sulla costa settentrionale della Sicilia: incontro con lo staff

Sicilia! Probabilmente l’isola più bella del mondo, i suoi colori, i suoi odori e la sua storia, raccontano di una terra antica e ricca di bellezze. Di lei se ne innamorò anche Goethe il quale disse: “L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di tutto. La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte, l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra… chi li ha visti una sola volta, li possederà per tutta la vita”. Impossibile da biasimare. 

Nella costa settentrionale dell’isola, in particolare a Buonfornello (Campofelice, PA), in una location meravigliosa e confortevole, sorge il complesso Athènee Palace, Garden Beach ecc. La struttura appartiene alla storia di quel territorio ed è strettamente collegato al nome dei fratelli Madia nonché costruttori di detta struttura. In particolar modo vanno citati, l’Ing. Cesare Augusto, il compianto Ingegnere Giovanni e il Cavaliere Renato Madia. 

L’incontro con il personale

Durante una passeggiata all’interno del complesso turistico, abbiamo incontrato alcune figure che permettono la fruizione agli ospiti che risiedono al suo interno. Una delle figure che abbiamo incontrato è sicuramente il direttore della struttura, Fabio Cortina. A quest’ultimo abbiamo chiesto la sua storia

Lo staff dell’Athènee con il Direttore Cortina e il Maitre Passamonte

all’interno dell’Athèenee e così ci ha fatto sapere. “Il mio pensiero va subito ai fratelli Madia i quali sono riusciti a trasformare un terreno agricolo con una vegetazione tropicale che da lustro al posto ed è con loro che ho cominciato il mio percorso professionale. Dal 2003 sono direttore della struttura e me ne pregio. Per quanto riguarda la clientela, in bassa stagione abbiamo più stranieri ed in alta stagione più italiana, non manca l’animazione e soprattutto. Un’esperienza molto positiva la mia all’interno dell’Athèenee è un lavoro che in ogni caso ogni giorno ti da la possibilità di apprendere, conoscere i diversi clienti anche grazie al lavoro di equipe”.  

Poco dopo, passeggiando per i piani della struttura, abbiamo incontrato Haboubi Hedi, responsabile governante: “La mia storia inizia sempre con i fratelli Madia nel 1990 fino ad oggi, ho cominciato a fare il guardiano e piano piano sono arrivato a diventare responsabile governante. La struttura è meravigliosa e la cosa a cui puntiamo tanto adesso è la sistemazione della spiaggia che riteniamo molto importante”. 

Su e giù per la struttura si incontra sempre del personale disponibile e camminando poco più giù, abbiamo incontrato un altro pezzo di storia dell’Athènee ossia il Maitre Giovanni Passamonte. 

“Dal 2001 sono Maitre d’Hotel, conosco da molti anni la famiglia Madia, ho lavorato anche fuori dall’Italia fin da quando avevo quattordici anni. Per quanto riguarda il menù, noi offriamo naturalmente la cucina mediterranea accompagnata dagli ottimi vini siciliani. Non mancano poi i diversi eventi ai quali tutto lo staff si pone in maniera professionale per soddisfare i clienti”.  Il signor Passamonte vanta anche un’intervista sulla prestigiosa rivista Palladium. 

Infine, dopo aver gustato i prelibati piatti cucinati dallo chef  Antonio Carollo, ci siamo soffermati per qualche minuto con il veterano dei camerieri Giovanni Giaconia con 22 anni di servizio e il più giovane dei camerieri Raimondo Duca con 11 anni di servizio. Entrambi ci raccontano il loro splendido rapporto con i fratelli Madia i quali con questi ultimi si sentivano e si sentono tutt’ora a casa. Anche questi ultimi sono d’accordo con il Maitre Passamonte sul fatto che i menù proposti sono di qualità e che comunque la cucina mediterranea afa da regina all’interno della struttura. 

In effetti, facendo un giro per la struttura ci si accorge subito intanto della professionalità e disponibilità di tutto il personale ma anche il fatto che ci si immerge in un luogo di vero relax sul quale soffia un dolce e succulento profumo di Sicilia.

Il complesso

Il complesso alberghiero del gruppo Fiesta si sviluppa su una superficie complessiva di 98.000 mq nello stesso si trovano il Garden Beach ed una serie di villette con una capacità ricettiva di n° 516 disponendo di n° 258 camere.

Inoltre l’intera superficie è ricoperta da tanto verde essendovi impiantate un numero considerevole di piante nelle diverse qualità a basso e ad alto fusto. Dette opere realizzate dagli ingegneri Giovanni Battista e Cesare Madia furono completate nel 1994 e a tale riguardo non si può sottacere non richiamare quanto eseguito dal Cavaliere Madia. Nel 1993 nel chiedere l’intervento dei propri fratelli, l’Ingegnere Cesare ed il compianto Ingegnere Giovanni Battista, convenne con il comune di Campofelice di Roccella nel tratto al di sotto della SS 113 dal fiume Himera alla Roccella, la realizzazione di strutture alberghiere che avrebbe determinato 9 – 10.000 posti letto ed a monte impegno di realizzare lotti di 10.000 mq da assegnare soltanto a persone capaci di realizzare ville prestigiose.

Purtroppo detto programma non ha potuto, nella sua complessità, trovare sbocco ed attuazione se non limitatamente a quelle strutture turistico – alberghiere che, a titolo personale sono state realizzate dai fratelli Madia e che, tuttavia, ancor oggi non sono supportate da un Centro Servizi che prevedeva la realizzazione della scuola alberghiera, l’apertura di un ufficio postale, di un agenzia di viaggi, di uno sportello bancario, Centro Servizi  mai attuato nonostante fosse stato oggetto di una programmazione in sede comunale. 

A fronte del programma di cui si è fatto cenno, sì ambizioso ma, certamente, validamente finalizzato allo sviluppo del territorio, sullo stesso sono state realizzate solo numerosissime villette in assenza di una prospettica visione di miglioramento del territorio stesso.

È triste dover constatare la situazione di abbandono in cui versa il territorio, ancor oggi privo di servizi validi ed efficaci la cui realizzazione, invece, non potrebbe che stimolare ulteriori investimenti e giustificare l’interesse che, nel tempo, vari imprenditori, come ho detto hanno concretamente dimostrato di avere nell’ottica positiva di una opportuna valorizzazione dello stesso. 

Il programma, quanto innanzi già detto, riporta le strutture realizzate dai fratelli Madia, quali ad esempio: Garden Beach e Acacia, attivandosi per la realizzazione ad esempio dell’Athènee Palace. 

Infatti il gruppo Fiesta intervenne nel capitale della Royal Himera nel 2001 condizionando il proprio intervento che gli ingegneri Giovanni Battista e Cesare Madia costruissero per loro l’Hotel Athènee Palace.  

Comme innanzi detto, l’intera superficie di 98.000 mq appartiene al gruppo Fiesta nella quale oltre l’Hotel Athènee Palace, vi si trova anche il Garden Beach. 

L’Athènee Palace

La struttura consta di tre sale ristoranti di cui una imperiale nella quale con la capienza di oltre 500 persone, idonea quindi ad ospitare qualsiasi tipo di cerimonia: battesimale, matrimoniale ed ogni necessità al tipo di cerimonia. Altro fiore all’occhiello della struttura è sicuramente il direttore della struttura, Fabio Cortina.

Un lavoro di squadra professionale 

La gestione del tutto, dopo un breve periodo, è stata affidata al Dr. Gomez rappresentante del gruppo Fiesta, ma subito dopo la medesima gestione è stata affidata al brillante direttore Fabio Cortina, assunto a suo tempo dai fratelli Madia. Direttore, la cui grande capacità, non solo di essere presente ogni qualvolta necessita la sua presenza ma la sua abilità è stata quella di creare una vera e propria armonia all’interno dello staff , dai Maitre, allo Chef fino ai camerieri. Da sottolineare il fatto che la struttura possiede degli chef tra i più rinomati e importanti d’Italia in grado di fornire ai clienti, un ottimo cucinato.

A proposito di chef, prima di salutarci con lo staff, non abbiamo potuto far altro che assaggiare i prelibati

Il 2° Maitre Cillufo e lo Chef Carollo

piatti dello chef Antonio Carollo, serviti dalla gentilezza del secondo martire il Sig. Rosario Cillufo. Naturalmente abbiamo chiesto anche a queste due importanti figure la loro esperienza. Così lo chef Carollo: “Sono quasi vent’anni che lavoro per questa azienda, ho cominciato dapprima con la famiglia Madia e successivamente con la proprietà Fiesta. Sono orgoglioso di lavorare in questo polmone verde, la mia è una cucina molto mediterranea dove valorizziamo i prodotti del nostro territorio e sopratutto sono puntiglioso sul fatto che punto a non far arrivare merce da fuori. Per quanto riguarda i piatti preferiti dai turisti naturalmente cercano molto la cucina siciliana cercando di abbracciare tutti i piatti tipici”.  Infine il secondo maitre Rosario Cillufo ci ha così raccontato: “ho cominciato anche io con la famiglia Madia, ho fatto la carriera fino ad oggi e devo dire che siamo orgogliosi sul fatto che il personale arrivi dal territorio di Campofelice e che il valore umano è importante”

Related Posts

Termini Imerese, convegno su “Il Comitato Unico di Garanzia: strumenti e strategie per migliorare il benessere organizzativo”

Commenti disabilitati su Termini Imerese, convegno su “Il Comitato Unico di Garanzia: strumenti e strategie per migliorare il benessere organizzativo”

Montemaggiore Belsito, alla riscoperta del telo quaresimale del 700 e dell’antica tradizione della calata dei teli

Commenti disabilitati su Montemaggiore Belsito, alla riscoperta del telo quaresimale del 700 e dell’antica tradizione della calata dei teli

Brucia ancora il monte San Calogero, vigili del fuoco in azione

Commenti disabilitati su Brucia ancora il monte San Calogero, vigili del fuoco in azione

Sciara street food fest, al via l’organizzazione per la seconda edizione

Commenti disabilitati su Sciara street food fest, al via l’organizzazione per la seconda edizione

Aiutare chi sta peggio di noi “Giocando, ballando e pregando” – Mission Games 2018

Commenti disabilitati su Aiutare chi sta peggio di noi “Giocando, ballando e pregando” – Mission Games 2018

Tre, due, uno, buon anno: a Sciara un nuovo spettacolo per inaugurare il 2018

Commenti disabilitati su Tre, due, uno, buon anno: a Sciara un nuovo spettacolo per inaugurare il 2018

Ritardi nell’apertura di 200 seggi a Palermo

Commenti disabilitati su Ritardi nell’apertura di 200 seggi a Palermo

Tragedia in mare, perde la vita un diciassettenne

Commenti disabilitati su Tragedia in mare, perde la vita un diciassettenne

Lavori per far risplendere villa Aguglia: trovati flaconi di metadone e siringhe

Commenti disabilitati su Lavori per far risplendere villa Aguglia: trovati flaconi di metadone e siringhe

Incidente sulla SS 114: feriti e traffico bloccato

Commenti disabilitati su Incidente sulla SS 114: feriti e traffico bloccato

Inaugurato dopo il restyling il barber shop “Un’idea X la testa” – L’intervista video

Commenti disabilitati su Inaugurato dopo il restyling il barber shop “Un’idea X la testa” – L’intervista video

Paura a Campofelice di Roccella: un uomo aggredisce un’impiegata dell’ufficio postale con un’ascia

Commenti disabilitati su Paura a Campofelice di Roccella: un uomo aggredisce un’impiegata dell’ufficio postale con un’ascia