Il termitano Filippo Balsamo dal Blugari Resort di Dubai al Club Med di Cefalù

Vi avevamo parlato qualche mese fa di Filippo Balsamo, il ragazzo che ha lavorato come barman al Bulgari Restor di Dubai. Filippo, però, ha sempre avauto nostalgia della sua terra e ha deciso di ritornare in Sicilia, dove grazie al suo curriculum ricco di esperienze è stato scelto come barman al resort di lusso Club Med di Cefalù.

Il club Med

Il resort Club Med di Cefalù, progettato dall’architetto Carlo Rosselli su 14 ettari, è il primo Resort 5Ψ Club Med in Europa. Inaugurato nel 2005, è stato riaperto al pubblico qualche settimana fa. Nel lussuoso hotel sono stati avvistati anche la modella argentina Cecilia Rodriguez, sorella di Belen e il nuovo fidanzato Ignazio Moser. Il resort, posizionato in cima a scogliere rocciose, sorge in uno degli angoli più particolari della meravigliosa città arabo-normanna di Cefalù ed  offre un’ottima combinazione di ricercato barocca e design minimalista che generano una rara combinazione di eleganza, intimità e di autenticità. 

Le esperienze lavorative di Filippo

Filippo, conclusi gli studi all’istituto alberghiero di Cefalù, inizia a lavorare come barman. Formato dai fratelli D’Alessandro proprietari del Country House Cafè di Termini Imerese, inizia con i suoi viaggi lavoro per approfondire le sue conoscenze professionali. Lavora a Berlino, Monaco di Baviera, Svizzera, Verbania, Malta e Venezia tra hotel, camping villagge anche  a 5 stelle, discoteche e pub importanti. Decide di  aprire nel 2014 un risto -pub all’interno di un’imbarcazione, ma deciso a crescere ancora di più professionalmente continua la  scalata per raggiungere vette sempre più alte, così diventa capo barman al lido Maljk di Cefalù, che lo ha riempito di orgoglio e determinazione. Successivamente viene assunto dal  Bulgari Resort e residence 5 stelle di Dubai, ma insoddisfatto dello stipendio e del metodo lavorativo, lascia gli emirati arabi  per dirigersi a torre del lago vicino Viareggio, dove ha lavorato presso l’importante locale Versilia “Mama mia”. 

Proprio quando il termitano  pensava di essere giunto al termine del suo tour lavorativo, viene assunto come barman al Club Med di Cefalù. Così, inizia  la sua avventura con una serie di corsi formativi, finalizzati all’istruzione dello staff. Filippo non si è concentrato solo sul lavoro, ma anche sullo studio delle lingue, infatti ha studiato a Berlino il tedesco, conosce l’inglese e grazie al Club Med approfondirà ancora di più il francese. L’azienda francese dà modo, aldilà di ogni aspettativa, di far crescere i propri dipendenti in tempi brevi, infatti per questo il termitano Filippo si  può reputare fortunato di far parte di un organico così importante come il Med, grazie al quale collabora con colleghi di varie nazionalità.  Quotidianamente Filippo fa del suo meglio, dando tutto se stesso,  affinché possa soddisfare l’azienda multinazionale e i suoi clienti. 

Le parole del barman termitano 

“Sono molto felice-  racconta il barman Filippo Balsamo– . Quando ho ricevuto la chiamata dal responsabile risorse umane sono andato in tilt, mi trovavo a Viareggio, dove lavoravo al Mama mia, ma il pensiero di poter essere un barman del club Med, poi a Cefalù che è, dopo Termini Imerese, la città in cui sono cresciuto, mi ha messo mille dubbi, decidendo così di scendere di nuovo in Sicilia per affrontare questa nuova avventura! E credo proprio di aver fatto la scelta giusta. Abbiamo da poco finito il pre opening che ha visto ospiti d’onore famosi, tra cui Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez che già avevo conosciuto a Malta e con i quali ho instaurato un rapporto d’amicizia fin da subito. Priscillia Belin la nostra bar manager di origine francese  ha saputo cogliere la mia professionalità e conta molto su di me come tutta la mia squadra. È una persona fantastica e con delle conoscenze pratiche e tecniche che hanno dell’incredibile,  coadiuvata da altri assistenti, come Mario Scialabba rinomato barman del comprensorio con esperienza trentennale nel settore. Entrambi sono il cuore palpitante dei bar all’interno del club Med di Cefalù.   Spero un giorno di diventare come Priscilla, ma credo che avrò ancora molto da imparare.  Ci prepariamo per l’apertura vera e propria che sarà giorno 10 giugno”. 

La passione per i drink

“Creare un drink è una cosa naturale continua il barman Filippo Balsamo- conoscendo le tecniche di miscelazione, le tipologie di bottiglieria le notizie e curiosità storiche a riguardo. Quando sono dietro il banco capisco immediatamente il bisogno del cliente e cerco  di essere intraprendente e sorprendere sempre la clientela con l’innovazione. Stare dietro il bancone è il mio mondo, dove mi sento bene. 

Fare il barman non è soltanto saper fare un drink, ma è anche sapersi comportare, saper essere e saper fare. La gente ti osserva nei minimi dettagli conclude Filippo e noi in quel momento siamo il loro punto di riferimento, dobbiamo conquistare la loro fiducia. Club Med ha avuto fiducia in me e adesso devo dimostrare che questa fiducia può solo crescere”.