Il sindaco Giunta replica all’onorevole termitano Luigi Sunseri: “Valuteremo se ci sono estremi di querela”

Il sindaco Francesco Giunta, dopo le dichiarazioni del deputato regionale Luigi Sunseri, in merito alla balneabilità di un tratto dell’area industriale in contrada Tonnarella, non ci sta e annuncia querela a tutela dell’ente.

Le parole del sindaco Giunta

Ringrazio l’onorevole Sunseri per la segnalazione che ho immediatamente girato al competente ufficio comunale per le verifiche di competenza e la sollecita predisposizione degli atti conseguenti. A un primo esame, sembrerebbe che ci possa essere stato un difetto di comunicazione da parte degli uffici dell’Azienda Sanitaria Provinciale, cui fa carico il relativo obbligo nei confronti dei comuni.  

A ogni buon conto, ho chiesto la redazione di una puntuale relazione scritta, da formalizzare sin da lunedì 18/6, che metterò a disposizione della Cittadinanza e dell’on. Sunseri. In tal modo quest’ultimo, con i poteri ispettivi che gli riconosce lo Statuto regionale, potrà acclarare eventuali responsabilità e, soprattutto, l’effettiva esistenza della “forzatura nata per la volontà di accontentare qualcuno”, come egli ha affermato.

Per quanto riguarda il nostro Comune, conoscendo l’onestà intellettuale e morale dei funzionari addetti, escludo che ci possa essere alcun tipo di responsabilità.

L’onorevole Sunseri, forse nervoso, per la figuraccia rimediata, lo scorso 12 giugno, dal neo ministro allo sviluppo economico Di Maio che ha ritenuto di non presentarsi all’importante appuntamento sul futuro dello stabilimento Blutec, si avventura in ragionamenti lesivi della immagine dell’amministrazione comunale, lanciando accuse del tutto infondate che gettano ombre sull’operato degli Uffici e dell’Amministrazione. Valuteremo, se vi sono gli estremi per presentare querela alla competente Autorità Giudiziaria al fine di tutelare l’immagine dell’Ente.