Litiga con la fidanzata e aggredisce le forze dell’ordine, arrestato un termitano

Un ventinovenne di Termini Imerese è stato arrestato per aver danneggiato l’auto della fidanzata dopo un litigio e per aggressione a pubblico ufficiale. 

La prima denuncia

In un primo momento le forze dell’ordine erano dovute intervenire a seguito di un violento litigio nel quale un uomo di 29 anni ha distrutto il finestrino dell’auto della compagna. Al termine del litigio, placato grazie all’intervento delle forze dell’ordine, per l’uomo è scattata immediatamente una denuncia per violenza privata e danneggiamento. 

L’aggressione a distanza di poche ore

A seguito della denuncia e del violento litigio avvenuto tra l’uomo e la donna, polizia e carabinieri hanno ritenuto tenere sotto controllo l’abitazione della donna, qualora l’uomo potesse recarvi per creare ulteriori problemi. Si è tratta di una mossa astuta da parte degli agenti. L’uomo, infatti, dopo sole un paio d’ore è tornato davanti l’abitazione della donna inveendole contro e colpendo violentemente il portone dell’abitazione. A questo punto sono subito intervenuti gli agenti che in un primo momento hanno invitato a desistere l’uomo. Quest’ultimo però, in risposta si è rivolto con ingiurie e violenza nei confronti degli agenti,
L’uomo è stato successivamente bloccato e arrestato.

 

Immagine di archivio.