Rai 1, “Reazione a catena”: due giovani di Trabia e un caccamese hanno partecipato al game show di Rai Uno

Tre giovani siciliani della provincia di Palermo hanno partecipato al game show estivo di Rai Uno. Il programma quest’anno è condotto da Gabriele Corsi. “I cannolicchi”,  è il nome del gruppo scelto dai tre concorrenti, formato da Pietro Sparacino, Carmen Fardella, entrambi di Trabia e Domenico Cozzo di Caccamo.

Il meccanismo del gioco

Il programma televisivo registrato presso gli studi Rai di Napoli mette alla prova l’intuito, la prontezza e la padronanza della lingua italiana dei concorrenti in studio e dei telespettatori a casa. Due squadre composte da tre giocatori, amici, parenti o colleghi duellano sulla loro potenzialità logiche  di scoprire, ordinare “catene” di parole. La parte più importante del gioco è l’intesa vincente, dove i concorrenti tramite un ragionamento condiviso, senza però accordarsi prima cercano di fare indovinare la parola al terzo concorrente. 

Le parole dei concorrenti siciliani 

“Che sia lampadario o tetto, famiglia o cognata,- dichiarano i tre concorrenti siciliani Pietro, Domenico e Carmen–  ci siamo davvero divertiti un sacco. L’amaro in bocca come in ogni competizione resta e la voglia di riprovarci sarebbe tanta. Però, se davvero l’importante è partecipare, noi ce l’abbiamo messa tutta e rivederci è stato più divertente del previsto! Il calore della gente, vivendo in due paesi, è stato enorme e non ce lo aspettavamo. Ma non ci fermiamo qui, sentirete parlare di nuovo dei cannolicchi prima o poi!”

Il video della puntata

Clicca qui per vedere il video completo della puntata