Emergenza rifiuti: dal 16 luglio partirà la raccolta porta a porta a Termini Imerese

L’amministrazione comunale di Termini Imerese, con avviso pubblico,  ha comunicato il nuovo piano di raccolta dei rifiuti che partirà dal prossimo 16 luglio e che prevede sia l’attivazione della raccolta porta a porta in alcuni quartieri sia il potenziamento della raccolta differenziata.

La nota dell’amministrazione comunale

Questa amministrazione comunale aveva avviato una gara d’appalto per una nuova gestione del servizio di igiene ambientale, con l’attivazione della raccolta differenziata in tutto l’abitato.
Purtroppo alcuni ostacoli procedurali, estranei al Comune, stanno ritardando l’avvio di tale nuova gestione.
Ma la Città non può più aspettare, occorre riavviare subito la raccolta differenziata dei rifiuti, in modo da cominciare ad invertire la continua crescita dei costi.

Il piano di raccolta

Si ripartirà pertanto dalla raccolta differenziata porta a porta nel centro storico, a partire al 16 luglio, eliminando i cassonetti stradali, mentre nei quartieri residenziali e periferici verranno incrementati i contenitori stradali per la raccolta di vetro, carta, cartone e plastica. In allegato la planimetria con indicazione del centro storico servito dal porta a porta.
Per il porta a porta verranno ridistribuiti i calendari di raccolta, mentre nei contenitori stradali sarà possibile conferire carta, cartone, vetro e plastica in qualunque orario.
Per quanto riguarda invece i rifiuti indifferenziati (quello che resta togliendo carta, cartone, vetro e plastica), il conferimento nei cassonetti stradali dovrà avvenire unicamente dalle 18 alle 22 di tutti i giorni tranne il sabato e prefestivi.

I controlli per i trasgressori

Il controllo degli orari di conferimento e del tipo di rifiuto sarà affidato alla Polizia Municipale ed alle guardie ambientali che, in caso di trasgressioni, potranno multare i cittadini inadempienti, con sanzioni che vanno da 25 a 620 Euro.
La raccolta differenziata va fatta! Non è solo obbligo ma anche necessità!

La mappa