Operazione Carabinieri di Termini Imerese: annullata l’ordinanza di misura cautelare dei domiciliari al termitano Concialdi

Il tribunale di Palermo, sezione unica per il riesame dei provvedimenti restrittivi della libertà personale e dei sequestri, in merito all’ordinanza cautelare emessa dal GIP di Termini Imerese nell’ambito del procedimento denominato “Ghostbuster”, a scioglimento della riserva formulata all’esito all’udienza camerale del 9 luglio scorso, sull’istanza di riesame proposta nell’interesse di Nicasio Concialdi, nato a Termini Imerese nel 1992 avverso l’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari del 13 giugno 2018 letti gli atti e sentita la difesa, ha emesso il seguente dispositivo: visto l’art 309 c.p.p ; in accoglimento della istanza di riesame proposta nell’interesse di Concialdi Nicasio, come sopra generalizzato, annulla l’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari del 13 giugno 2018 sopra richiamata. Ordina l’immediata scarcerazione del Concialdi se non detenuto per altra causa.  Il termitano Nicasio Concialdi, inoltre,è stato difeso dall’avvocato del foro di Termini Imerese, Antonino Busuito.