Emergenza idrica a Caccamo: nasce un numero whatsapp per le segnalazioni al comune

Emergenza idrica a Caccamo: nasce un numero whatsapp per le segnalazioni al comune

Emergenza idrica a Caccamo: nasce un numero whatsapp per le segnalazioni al comune

L’amministrazione comunale di Caccamo ha istituito per i cittadini un numero a cui è possibile inviare via WhatsApp le foto dell’acqua che viene erogata : 3287417500. Nel comunicato il sindaco chiede di indicare, insieme alla foto, affinché possano essere ritenute attendibili, i propri dati anagrafici, l’indirizzo completo della fornitura, la data e l’ora, se si tratta di acqua di Serbatoio/cisterna o acqua corrente oppure se è acqua di Serbatoio/cisterna il tipo di tubi Tipo di cisterna (plastica , cemento, etc), la grandezza  della cisterna e l’ultima pulizia cisterna o serbatoio e con che cosa.
Non saranno accettate telefonate. Si prega, quindi di non telefonare, ma di mandare soltanto messaggi WhatsApp.

Le segnalazioni dei cittadini arrivano alla Crqc, la cui responsabile è la Professoressa De Gaudio, consulente del Comune, in base alla convenzione stipulata tra il comune caccamese, AOOR Villa Sofia-Cervello,  l’università di Palermo e l’azienda ospedaliera universitaria Policlinico “P.Giaccone” di Palermo, voluta fortemente da tutta l’amministrazione Comunale di Caccamo, compreso il presidente del consiglio, Rosa Maria Di Cola, volta all’attivazione di una serie di attività di informazione alla popolazione a tutela della salute e per l’attività di controllo delle acque in uso nel comune di Caccamo e nei paesi limitrofi. Il progetto è stato presentato lo scorso 27 luglio nella sala Prades del castello di Caccamo.



redazione

leave a comment