Grandinata nelle Madonie, ora si fa la conta dei danni – LE FOTO

Madonie: temporale nel pomeriggio di ieri. Nelle zone più alte, Gangi, Petralia, Castellana Sicula e Polizzi Generosa, grandine pesante della grandezza di una noce.

I danni

Alcune autovetture hanno subito la rottura dei vetri e delle ammaccature. A Gangi la grandine ha spaccato i vetri di alcune abitazioni, spezzato alberi e rami, distrutto le coltivazioni.

L’inizio della grandinata

Tutto è iniziato nel pomeriggio di ieri (6 settembre), intorno alle 15,30, con dei tuoni ripetuti e sempre fragorosi più forti che si sono protratti per circa mezz’ora.

Al termine, nuovamente il ritorno del sole ma rami spezzati , foglie ovunque sparse lungo lo stradale. Distrutti alcune primi frutti autunnali appena germogliati nelle campagne.

Sembrava essere la rovina. Fortunatamente è durata poco. Paura tra gli abitanti per la violenta impetuosità con cui la natura sembrava essersi scagliata contro le zone di montagna.

Una piccola dimostrazione di quello che può fare quando madre Terra vuole ribellarsi.

Le foto