Provvedimento restrittivo per il presunto stalker del presidente del consiglio comunale di Caccamo

Provvedimento restrittivo per il presunto stalker del presidente del consiglio comunale di Caccamo

Provvedimento restrittivo per il presunto stalker del presidente del consiglio comunale di Caccamo

Un uomo di 56 anni di Caccamo avrebbe perseguitato per mesi il presidente del Consiglio Comunale di Caccamo Rosa Maria Di Cola, un incubo iniziato nella primavera dello scorso anno, durante il periodo della campagna elettorale.
A.G., secondo quanto ricostruito, sarebbe stato un elettore della Di Cola, ma il rapporto politico instaurato con la Di Cola, si sarebbe trasformato in un amore non corrisposto dal presidente del consiglio, con conseguenti atti molesti che hanno costretto la Di Cola a presentare denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Caccamo.
Dopo la denuncia l’uomo avrebbe continuato e, quindi, è stato necessario adottare un provvedimento restrittivo nei confronti del 56enne.
Nel corso  dell’interrogatorio l’uomo, assistito dall’avvocato del foro di Termini Imerese, Renato Vazzana, avrebbe ammesso il sentimento di amore nei riguardi della donna, ma negato le accuse di stalking.



redazione

leave a comment