Floresta: al via “Ottobrando”, programma del mese dedicato ai sapori d’autunno

Si avete letto bene, si chiama proprio Floresta, non “foresta”. Non ci troviamo al nord della penisola italiana ma bensì nella provincia di Messina, precisamente sulla catena montuosa dei Nebrodi, diventando così il comune più alto dell’isola. In questo comune di 465 abitanti, ci si prepara ad una serie di eventi che ogni anno incantano migliaia di persone, sia per la bellezza del territorio, sia per i sapori superlativi che regala il territorio. Stiamo parlando del ciclo di sagre chiamato: “Ottobrando”

Tra gusto e tradizione 

La Sicilia, meta di una moltitudine di popoli, da sempre ha accolto le tradizioni da questi ultimi e le ha

Logo “Ottobrando”

riadattate al proprio territorio facendole diventare parte integrante della tradizione siciliana. Oggi, l’isola è diventata meta e patria del gusto e sono raddoppiati anche gli eventi enogastronomici che permettono anche di valorizzare il territorio. Ottobrando per la sua tipologia possiede molteplici punti vantaggiosi per quest’ultimo, (rappresenta una carta vincente per il comprensorio, non ancora sfruttata appieno), diventa “ambasciatore” di saperi e sapori del comprensorio di Floresta. Il patrimonio enogastronomico locale è, infatti, punta di diamante non solo nell’ambito regionale, e primeggia per la varietà, qualità e tradizione. Con quest’edizione si mette in scena la grande sfida del cibo.

 

L’impegno dell’amministrazione comunale

L’organizzazione, ed in primis l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonino Cappadona, punta su un nuovo approccio incentrato sul cibo, memore del rinnovato interesse verso i prodotti e la cucina locale – un interesse comprovato dall’aumento della domanda di turismo enogastronomico e dal proliferarsi di show e programmi televisivi che fanno della cucina protagonista indiscussa – e guarda a spalmare gli effetti di “Ottobrando” su tutto l’anno. Il sindaco Cappadona, infatti, ha evidenziato come: “il cibo può esser considerato vero e proprio ambasciatore della cultura materiale di un luogo e, grazie al contenuto simbolico, artistico-manuale e alla ritualità e storia che esprime, può svolgere un ruolo significativo nella trasmissione della cultura del territorio e nella sua valorizzazione”

Il calendario

Non una sola giornata ma bensì quattro le giornate così suddivise:

  • Sagra Vasola Crucchittu
  • Sagra Suino nero dei Nebrodi
  • Sagra Funghi Porcini
  • Sagra della Provola

Per quanto riguarda le informazioni è possibile visitare la pagina Facebook di Ottobrando: http://www.facebook.com/ottobrandoafloresta/  oppure il sito web: www.ottobrando.it.