Sequestrati tre chili di polpa di ricci, il furgone era diretto a Cefalù

Un furgone con a bordo i barattoli di polpa di ricci è partito da Mazara del Vallo in direzione Cefalù senza nessun documento sulla tracciabilità.

Gli agenti della Polstrada hanno fermato il mezzo nei pressi di Buonfornello, chiedendo anche il

supporto dei veterinari dell’Asp per una verifica più approfondita sul resto del pesce trovato sul furgone.
I gamberi, il pesce spada e gli altri prodotti sono stati giudicati idonei per il consumo ma, stando all’indicatore collegato al termostato, non venivano trasportati alla temperatura prescritta dalla legge. Così sono stati multati l’autotrasportatore e la ditta con tremila euro.

Leggi le ultime news su Blog Sicilia