Scoperta dai carabinieri una coltivazione indoor, arrestato un uomo

I Carabinieri della Compagnia di Monreale, a seguito di specifico servizio antidroga finalizzato alla ricerca di piantagioni di sostanza stupefacente del tipo cannabis indica, hanno tratto in arresto un uomo L.M.m, 46enne palermitano.

In particolare, avendo i militari dell’Arma il sospetto che l’uomo detenesse all’interno della propria abitazione una coltivazione di marijuana, dal momento che un intero piano a lui in uso era completamente chiuso, con tapparelle abbassate e condizionatori funzionanti durante tutto il giorno, hanno proceduto a una perquisizione domiciliare scoprendo una serra di 17 piante di marijuana, di altezza media di circa 70 cm., dotata di un impianto di illuminazione termica. Contestualmente venivano trovati ulteriori 100 grammi di marijuana già essiccata e una quindicina di infiorescenze. Inoltre, venivano rinvenuti un fucile semiautomatico con colpo in canna occultato sotto il letto, mentre dietro la porta d’ingresso un altro fucile sovrapposto, anche questo con colpo in canna, e vario munizionamento. Le armi, benché regolarmente denunciate, erano detenute senza le previste cautele e pertanto venivano poste in sequestro dagli operanti.     

L’Autorità Giudiziaria, al termine del rito direttissimo, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.