In fiamme l’auto di una maestra, è stato il papà di un suo alunno

Un episodio che lascia l’amaro in bocca e scoramento per  una maestra che circa tre mesi fa ha subito un grave atto intimidatorio e ritrovato in fiamme la sua auto.

Dopo mesi di indagini è stato arrestato G.C., 32 anni, che in pieno centro a Messina, in Piazza Antonello, dopo aver fatto pervenire all’insegnante una busta con un proiettile calibro 7.65 e un messaggio esplicitamente minaccioso, ha appiccato l’incendio. All’origine del fatto ci sarebbe la proposta da parte della maestra di far seguire il figlio di G.C. da un insegnante di sostegno. Sono seguite le persecuzioni fino all’incendio in piazza.