Democrazia partecipata: i progetti del Comune da votare entro il 30 ottobre

Democrazia partecipata: i progetti del Comune di Termini Imerese da votare entro il 30 ottobre. Com’è noto, la Legge regionale n. 5/2014 e ss.mm.ii. fa obbligo ai Comuni di spendere almeno il 2% delle somme loro trasferite per finanziare azioni di interesse comune, scelte dai cittadini attraverso strumenti di democrazia partecipata. In caso di inottemperanza al disposto legislativo, i Comuni sono costretti a restituire le somme non utilizzate.
Per evitare di incorrere nella sanzione prevista, la Giunta municipale presieduta dal Sindaco Francesco Giunta ha approvato l’avvio della procedura di individuazione del progetto da realizzare, che sarà scelto dai cittadini fra quelli proposti.
L’anno scorso, con la stessa forma di finanziamento, è stato possibile avviare ai lavori di pubblica utilità circa 50 cittadini in difficoltà economica che hanno espletato due mesi di servizio civico.

“Quest’anno – spiega il vicesindaco Licia Fullone – i progetti che abbiamo individuato, insieme agli uffici comunali competenti, puntano a risolvere due problemi molto sentiti dalla cittadinanza: quello del cattivo funzionamento dell’impianto di illuminazione pubblica e quello dello stato di degrado in cui si trova il nostro Belvedere.
Nel primo caso, il finanziamento consentirebbe di sostituire circa 450 lampadine e riparare 15 circuiti elettrici danneggiati;
nel secondo caso, invece, riusciremmo a ripavimentare le zone più disastrate del Belvedere, sostituire le pannellature delle ringhiere ammalorate, verniciare le panchine, installare nuovi cestini gettacarta e restaurare la scultura “La trottola” dell’artista termitano F. Sgarlata”.

Entro il 30 Ottobre 2018, i maggiorenni residenti nel Comune di Termini Imerese potranno scegliere il progetto che ritengono più meritevole di essere finanziato, seguendo le modalità descritte nel sito ufficiale del Comune all’indirizzo www.comuneterminiimerese.it. Clicca qui

“Sono fermamente convinta – conclude il vicesindaco Licia Fullone – che sia importante promuovere sempre la partecipazione dei cittadini all’interno dei processi decisionali della Pubblica Amministrazione, soprattutto nella scelta di progetti e servizi in favore della comunità amministrata. Il coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni pubbliche rappresenta un passo importante per la costruzione di una comunità consapevole, attiva e propositiva”.