Va avanti lo sciopero dei dipendenti dello Spaccio Alimentare

Dallo scorso  sabato 13 ottobre è partito lo sciopero ad oltranza da parte dei dipendenti del punto vendita Super Spaccio Alimentare di Lascari. «Alla data odierna – si legge in una nota dei dipendenti  – l’azienda non si espone sulle sorti del nostro punto vendita, dopo la chiusura di altri punti vendita, tra cui il nostro reparto indipendente no food, la mancata fornitura di merce, e soprattutto il ritardo nei pagamenti, in quanto ancora non è stato saldato agosto, grazie pagato solo a metà, e adesso neanche settembre. Tutto ciò visto nell’ottica sopra esposta provoca gravi preoccupazioni  tra noi dipendenti che esigiamo essere messi al corrente del nostro destino lavorativo, in una prospettiva parecchio negativa. Esigiamo delle risposte, ma non delle false promesse». 

(Foto archivio Spaccio Alimentare Termini)