Nigeriano aggredito con il crick, ai domiciliari un uomo di Bagheria

È agli arresti domiciliari Giuseppe D’Amore, 24 anni, accusato di lesioni personali al giovane nigeriano Fredrick Omonzokpi, per finalità di discriminazione razziale.

L’aggressione lo scorso 31 agosto, quando D’Amore incontrava per caso il nigeriano dinanzi alla gelateria “Anni 20” e lo offendeva a causa del colore della sua pelle, invitandolo a tornare al proprio paese d’origine. Continua a leggere qui