Dopo la tragedia: ruspe in azione per abbattere le villette abusive sul torrente Milicia

Giuseppe Virga, primo cittadino di Altavilla Milicia , dopo la tragedia dello scorso 4 novembre in cui il torrente Milicia esondò, travolgendo un’abitazione e uccidendo nove persone, ha dato ordine di demolizione di tutti i manufatti abusivi che insistono sulla zona. Le ruspe sono già in azione
Gli immobili che saranno abbattuti, ricadono tutti in zona di inedificabilità assoluta, poiché realizzati sulla battigia.
L’immobile oggetto della tragedia, invece, ricade nel territorio del comune di Casteldaccia e – a quanto sembra – non ne era mai stato disposto l’abbattimento.

Dopo l’accertamento che ne ha attestato l’irregolarità, le villette sono state acquisite al patrimonio comunale di Altavilla e ne è stata ordinata la demolizione.
Il sindaco, Virga, da quando siede nello scranno di primo cittadino ha già abbattuto diciotto costruzioni abusive.