Paura per un escursionista a monte Pellegrino: salvato dal soccorso Alpino

Intervento congiunto del Soccorso alpino e del IV Reparto volo della Polizia di Stato per prelevare un escursionista ferito a monte Pellegrino. L’incidente è avvenuto poco dopo le 12 in località Gorgo rosso quando l’uomo, G. B., 87 anni, in escursione con un gruppo del Cai a monte Pellegrino,

è scivolato battendo violentemente la testa e procurandosi profonda ferite lacero contuse al naso e alla fronte.

Del gruppo faceva parte anche un volontario della stazione Palermo-Madonie del Sass che ha allertato la squadra di reperibilità e prestato le prime cure al ferito.

Scattato l’allarme, una squadra del Soccorso alpino ha raggiunto a piedi il luogo dell’incidente mentre due tecnici si sono imbarcati a Boccadifalco sull’elicottero della polizia che è decollato in pochi minuti, ha raggiunto l’obiettivo e li ha calati col verricello.

Il ferito è stata imbracato con il “triangolo di evacuazione” e recuperato dall’elicottero insieme ai soccorritori. È stato poi trasportato all’aeroporto di Boccadifalco dove ad attenderlo c’era un’ambulanza del 118.

“La rapidità dell’intervento, risolto in meno di due ore dall’incidente, prova quanto sia importante ed efficace che i nostri tecnici abbiano la possibilità di essere trasportati in elicottero sul luogo dell’intervento, in genere su terreno impervio e difficile da raggiungere” sottolinea Leonardo La Pica, capo della X delegazione Sass, che sottolinea “la validità della collaborazione con il reparto volo della polizia”.

Le foto