Sequestrati oltre cento chili di “neonata” tra Termini Imerese e Cefalù

Oltre cento chili di “neonata”sono stati sequestrati dalla Capitaneria di porto nei comuni di Termini Imerese, Campofelice di Roccella, Cefalù e Finale di Pollina. Il valore del novellame di sarda ammonta a oltre duemila euro.
L’operazione della Guardia Costiera rientra nell’ambito dei controlli contro la pesca abusiva. Oltre al sequestro sono state elevate multe per 13 mila euro.

Il pesce è stato analizzato dai tecnici dell’Asp di Termini Imerese ed è stato devoluto in beneficienza.

A Cefalù i militari hanno sequestrato anche polipi e seppie  privi di etichetta di tracciabilità. Elevata multa per oltre mille euro.