Calcio: al via la seconda edizione di “Coppa Carnevale”

Continua la tradizione della “Coppa del Carnevale”: si rinnova l’appuntamento agonistico anche nell’edizione 2019 del Carnevale Termitano, il più antico di Sicilia. Ed anche quest’anno i proventi di questo incontro di calcio saranno impiegati in solidarietà. Nell’edizione 2019 il ricavato sarà assegnato all’associazione di volotariato “Amici di Via Navarra”. La coppa del Carnevale 2019 è stata promossa dall’associazione associazione sportiva dilettantistica “Team Leader Palermo” che opera non soltanto nel capoluogo ma anche su tutto il territorio siciliano.

Nata nel 2011, organizza attività sportive legate fondamentalmente al Calcio, anche se sono in via di sviluppo attività legate anche al Tennis e alla Pallavolo.

L’evento sportivo è reso possibile anche grazie alla disponibilità dello Sport Center Torracchio e al gratuito patrocinio del Comune di Termini Imerese.

Da sempre il Carnevale ha a che fare con il calcio. Basti pensare al famoso torneo di Viareggio riservato alle giovani promesse del calcio che si svolge proprio in prossimità del Carnevale.

A Termini Imerese, in occasione del Carnevale, il calcio apre alla solidarietà!

“Davvero un binomio eccezionale!”. Così la consigliera comunale Anna Chiara ha raccolto l’opportunità promossa dall’associazione Sportiva Dilettantistica “Team Leader Palermo” che è stata inserita tra gli appuntamenti del calendario dell’edizione 2019 del Carnevale più antico di Sicilia.

Ed ovviamente non poteva mancare il sentimento di gratitudine sincero dell’associazione “Amici di Via Navarra” che per bocca del suo presidente, Vincenzo Farina ha ringraziato gli organizzatori ed ha precisato: “Il nostro lavoro quotidiano per alleviare le condizioni di criticità di centinaia di famiglie termitane ha colto nel segno ed è apprezzato sempre di più. In questo caso arriva la scelta degli organizzatori della Coppa del Carnevale che per il nostro tramite vogliono stare dalla parte degli ultimi e dei bisognosi. Purtroppo, con rammarico, registriamo che queste attenzioni e disponibilità arrivano quasi esclusivamente dai privati. Ciò che è pubblico ed istituzionale preferisce restare a guardare esprimendo soltanto una solidarietà di facciata. Il nostro rammarico non ci abbatte ma ci porta generosamente a fare ancora di più per continuare il nostro impegno verso i tanti sfortunati della nostra Città che rischiano di essere dimenticati anche in occasione delle festività del Carnevale”.