Vertenza operai ex Fiat: vertice al Mise per discutere sul piano Blutec

Torna al tavolo delle trattative la vertenza degli ex operai Fiat di Termini Imerese. Oggi (5 marzo) si terrà un nuovo tavolo tecnico al ministero dello Sviluppo Economico per conoscere il piano di avanzamento della Blutec nell’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese. Alla riunione, convocata dal governo nazionale, parteciperanno oltre ai responsabili del gruppo Metec/Stola, il sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta, i rappresentanti nazionali, regionali di Fim, Fiom e Uilm.

Lo stato della vertenza

Resta incerto il rilancio industriale della fabbrica di Termini Imerese ed il futuro occupazionale degli 864 lavoratori della Blutec. Lo scorso martedì 26 febbraio il Senato ha approvato un emendamento al cosiddetto “decretone” su reddito di cittadinanza e quota 100, che permetterà al ministero del Lavoro di autorizzare l’Inps ad anticipare sei mensilità di cassa integrazione straordinaria per le imprese con oltre 500 dipendenti nelle aree di crisi complessa. Tra queste imprese, appunto, c’è la Blutec.

I lavoratori (564 diretti e 300 dell’indotto) erano scoperti da due mesi dopo la scadenza della prima tornata, il 31 dicembre scorso: per ora, dunque, il sostegno al reddito fino a giugno è assicurato. Ma adesso serve il lavoro, il progetto industriale, il rilancio dell’area. Tutti temi che saranno trattati oggi a Roma.